Bireme (antica imbarcazione da guerra a remi)

Bireme (antica imbarcazione da guerra a remi)

La bireme è un antico tipo di imbarcazione da guerra, usata da molti eserciti, dotata di un rostro e di due file di remi.

Tecnologia

Etichette

Bireme, antica nave da guerra, nave, corazzata, antichità, navigazione, prua a punta, vela quadra, fila di remi, postazioni dei rematori, remi, remi direzionali, chiglia, albero, tecnica, trasporto

Extra correlati

Scene

Bireme

Bireme

Una bireme è un antico tipo di imbarcazione da guerra, dotata di una doppia fila di remi su ogni fiancata. Le biremi furono usate in epoca antica da molte popolazioni: fenici, greci, etruschi, cartaginesi e romani. La prima bireme greca fu probabilmente costruita sotto l'influenza fenicia nel IX secolo a.C.
L'arma principale della nave era un appuntito rostro di metallo, incastrato sulla prua, che serviva a speronare le navi nemiche. Ecco perché era importante che le biremi fossero veloci e facilmente manovrabili. Nelle battaglie marittime non venivano utilizzate le vele, solo i remi. Le biremi furono successivamente sostituite dalle triremi, dotate di tre file di remi, che risultavano più grandi e più veloci.

Vista dall'alto

Ponte

A bordo di una bireme

La maggior parte dello spazio era occupata dalle panche dei rematori: su entrambi i lati vi erano 12 paia di remi, con 50-150 vogatori. Le battaglie marittime, che richiedevano maggiore velocità e manovrabilità, implicavano il massimo numero di rematori. Il ritmo della voga era scandito da colpi di tamburo, da suoni di flauto o da canti.
Per mancanza di spazio, i rematori erano più numerosi dei soldati. Questo grande svantaggio fu il motivo principale per cui successivamente sarebbero state costruite imbarcazioni più grandi. Le persone che maneggiavano i remi direzionali svolgevano un ruolo importante. Questi grandi remi, situati nella parte posteriore della bireme, servivano a manovrare la nave.

Struttura

  • rostro
  • vela
  • panche dei rematori
  • remi direzionali
  • chiglia
  • albero di maestra

Forma e struttura di una bireme

La bireme era un'imbarcazione a scafo snello​, stretta a poppa e leggermente più ampia a prua, con una parte centrale bombata. La parte posteriore della chiglia era leggermente rivolta verso l'alto, mentre la prua, dotata di un rostro, era decorata con una testa di uccello o con occhi dipinti.
L'albero di maestra, situato nella parte centrale dello scafo, reggeva una grande vela rettangolare. Le sartie erano legate alla poppa, alla prua e ai pali fissati alla piattaforma poppiera. Sulle biremi a volte c'erano anche nidi di corvo.
I greci non usavano ancore di metallo sulle loro navi, ma grandi pietre legate ad una corda.

Animazione

  • rostro
  • vela
  • panche dei rematori
  • remi direzionali
  • chiglia
  • albero di maestra

Narrazione

Una bireme è un antico tipo di imbarcazione da guerra con due file di remi, utilizzata nell'antichità da mole popolazioni: fenici, greci, etruschi, cartaginesi e romani. La prima bireme greca fu costruita probabilmente nel IX secolo a.C. ed aveva l'influenza fenicia.

Lo scafo era slanciato, con una parte centrale arrotondata e ricurva, stretto a poppa e con la prua leggermente più ampia. La chiglia si presentava capovolta verso l'alto mentre la prua era decorata con una testa o con l'immagine di un occhio di uccello e un rostro sporgente.
La maggior parte dello spazio del ponte era occupata dalle panche per i rematori: c'erano 12 coppie di remi per ogni lato, e tra i 50 e i 150 rematori in totale. Nelle battaglie navali, dove era necessaria maggiore velocità e più cambi di direzione, venivano impiegati più rematori.

Per mancanza di spazio nelle biremi vi erano più rematori che soldati, ciò rappresentava il più grande svantaggio di questo tipo di imbarcazione. Per ovviare a tal problema furono successivamente costruite imbarcazioni più grandi. I remi direzionali avevano un ruolo molto importante. Erano situati nella parte posteriore dell'imbarcazione e venivano utilizzati per manovrarla. L'arma principale della bireme era il rostro, una sporgenza a punta, rivestita di metallo collocata alla base della prua, che poteva danneggiare le imbarcazioni nemiche colpendole sullo scafo. Ecco perché era importante per le biremi essere veloci e facilmente manovrabili. Nelle battaglie navali venivano usati solamente i remi, e mai le vele. La bireme fu sostituita dalla trireme, che aveva tre file di remi e che dunque risultava più grande e più veloce.

Extra correlati

Quinquereme (III secolo a.C.)

Questa barca a vela a più file di remi era la nave da guerra tipica dell'epoca ellenistica.

Antica barca a vela egizia

Le barche fluviali e marittime degli antichi egizi erano barche a vela a un albero e con remi.

Barca mercantile della Grecia antica

Gli antichi greci diventarono i "carrettieri del mare" nell'epoca antica grazie alle loro barche a vela.

Battaglia di Salamina (480 a.C.)

Il successo della flotta greca fu il risultato dell'ottima tattica e della velocità e manovrabilità delle sue navi.

Battaglia di Maratona (490 a.C.)

La memoria della vittoria degli opliti di Atene sui persiani fu conservata anche dalla leggenda della corsa di Maratona.

Ceramica greca antica

I lavori dei vasai della Grecia antica sono importanti artefatti storici.

Falange militare greca e macedone

La falange era una formazione militare della fanteria corazzata Greca.

Guerriero persiano (V secolo a.C.)

Gli ottimi arcieri erano i membri temuti dell'antico esercito persiano.

La battaglia delle Termopili (480 a.C.)

La battaglia delle guerre tra Grecia e Persia divenne famosa per il sacrificio eroico dei soldati spartani del re Leonida.

Monarca persiano (V secolo a.C.)

Gli antichi monarchi persiani erano famosi per la grandezza del loro impero e per la loro ricchezza.

Nave da guerra inglese (XVIII secolo)

Gli inglesi erano molto famosi per la costruzione di navi da guerra a vela nel XVII-XIX secolo.

Nave vichinga (X secolo)

Esperti marinai e costruttori navali, i vichinghi raggiungevano grandi distanze navigando con destrezza per mare, ma anche sui fiumi.

Oplita greco (V secolo a.C.)

Soldato di fanteria pesante della Grecia antica.

Palazzo di Diocleziano (Spalato)

Il palazzo, simile ad una fortezza, fu costruito dall'imperatore romano Diocleziano sulla costa, vicino alla sua città natale.

Petroliera

Le petroliere sono apparse nel tardo XIX secolo; oggi sono tra le navi più grandi.

Ponte di barche persiano (V secolo a.C.)

Anche Dario I e Serse fece costruire ponti di barche al Bosforo per il suo esercito enorme.

Province e città dell'antica Roma

L'animazione presenta la storia dell'antica Roma attraverso i secoli.

Soldato romano (I secolo d. C.)

I mercenari dell'esercito Romano erano ben addestrati ed equipaggiati con le armi più innovative.

Tipi di colonne greche antiche

I tipi di colonna dorico, ionico e corinzio si differenziano anche per dimensioni e decorazioni.

Barca a vela araba tradizionale (Sambuco)

Il più grande tipo di barca a vela araba usata per i trasporti delle merci nel Golfo Persico.

Barche a vela

Le prime barche a vela costruite in Olanda nel XVI e XVII secolo venivano utilizzate principalmente come navi mercantili.

Incrociatore Aurora (1900)

Il nome dell'incrociatore corazzato russo divenne famoso durante la Rivoluzione d'Ottobre del 1917.

Nave a vapore North River (Clermont) (1807)

La prima nave a vapore operativa fu creata dall'ingegnere americano Robert Fulton.

Piroscafo Kisfaludy

Il primo battello a vapore in Ungheria partì nel 1846.

Santa Maria (XV secolo)

La caracca "Santa Maria" fu la nave ammiraglia di Cristoforo Colombo, con la quale fece il suo primo viaggio alla scoperta delle Americhe.

RMS Queen Mary 2 (2003)

Il grande transatlantico al momento della sua costruzione.

Titanic (1912)

All'inizio del XX secolo l'RMS Titanic era la più grande nave passeggeri.

USS Tarawa LHA-1 (1976)

A partire dal 1940, portaerei sempre più grandi sono diventate i padroni degli oceani.

Added to your cart.